Creare Nuovi contatti tramite Email: Guida per B2B

Hai una Partita Iva e vuoi creare una rete di nuovi contatti tramite email?

Non ti preoccupare, esistono delle semplici regole per migliorare la tua comunicazione e creare dei nuovi contatti tra professionisti.

Non sottovalutare MAI

l’EMAIL MARKETING.

Creare Nuovi contatti tramite Email

Quando si parla di email marketing facciamo tutti riferimento ad una piattaforma che permette un invio multiplo di un’unica newsletter. Ma l’email marketing è solo questo?

In realtà, si tratta di uno strumento molto più complesso e, se ben strutturato, anche molto efficace.

L’invio multiplo di una newsletter può risultare adatto ad aziende B2C (Business To Cluster), ovvero, tutte quelle aziende che comunicano con il consumatore finale.

Ricordo, in tal caso, che per inviare mail a nuovi utenti è necessario il consenso all’utilizzo dei dati personali (clicca qui per saperne di più).

Oggi, però, voglio occuparmi di un altro tipo di comunicazione via email, quella necessaria alle aziende nel B2B (Business To Business).

In questo specifico caso, è molto più efficace un tipo di comunicazione più curata e costruita sul professionista che andremo a contattare.

In poche parole, non è sufficiente inviare una newsletter uguale per tutti. Al contrario, spesso è controindicato e controproducente.

Si preferisce, dunque, inviare una prima email di presentazione della propria azienda, inserendo informazioni che mettono in correlazione alcune nostre caratteristiche con quelle del professionista che riceverà la nostra email.

Creare Nuovi contatti tramite Email nel B2B

Creare nuovi contatti tramite email, per il B2B, è un modo economico e spesso molto più produttivo dei classici Ads Google o Facebook. Per conoscere l’utilità dei social media per le aziende puoi leggere questo mio articolo.

Un nuovo contatto per il B2B deve essere curato nel dettaglio. E’ necessario studiare bene l’interlocutore prima di scrivere un’email efficace. E’ altresì importante curare la forma della nostra presentazione.

Molto spesso, a volte per risparmiare denaro, a volte per risparmiare tempo, le aziende richiedono dei testi proforma da modificare ed adattare successivamente in completa autonomia.

Sarebbe superficiale e poco professionale, almeno per la mia esperienza, far pagare due testi generici senza considerare il contesto, l’interlocutore ed una prima analisi dell’azienda.

Per esperienza diretta, posso affermare con certezza che questo tipo di servizio NON aiuta il cliente, al contrario, gli fa spendere inutilmente soldi.

Creare Nuovi contatti tramite Email: principali caratteristiche

Una comunicazione efficace ha due principali caratteristiche:

  1. Buon materiale grafico di presentazione (brochure, depliant, sito internet);
  2. Conoscere il professionista (possiamo trovare informazioni nel sito internet, nei Social come LinkedIn o chiedere tramite passaparola).

Questi due punti sono FONDAMENTALI.

1. Creare Nuovi contatti tramite Email – Buon materiale grafico di presentazione

Il primo punto è in genere il più costoso. E’ letteralmente impossibile riuscire a creare un buon contatto senza un materiale informativo valido. Un buon consulente, prima di programmare una buona comunicazione via email, analizza il materiale presente per eventuali correzioni o modifiche. Questo passo è necessario soprattutto nel caso in cui il materiale sia stato creato da altri professionisti.

2. Creare Nuovi contatti tramite Email – Conoscere il professionista

Questo secondo punto è INDISPENSABILE per l’efficacia della comunicazione. Ecco perché non si può strutturare un testo proforma generico.

Per esempio, nel settore edile, un ingengere sarà completamente differente da un architetto o un geometra. Ognuno di loro, poi, nello specifico, farà attenzione ad un aspetto preciso della nostra attività. E’ necessario, quindi, conoscere bene l’interlocutore per far leva sui nostri punti di forza.

La seconda fase è ancora più delicata. Una prima mail presenta la nostra attività e gli aspetti che abbiamo in comune. A seguire, sarà necessaria una telefonata di conferma per lettura mail. In ultimo, bisognerà insistere per chiedere un incontro.

Ultimo aspetto delicato è quello dei tempi di invio e telefonata. Ci sono giorni ed orari più adatti all’invio delle email. Sbagliare il tempo significa perdere un’occasione. Altro motivo per cui un’email proforma non può essere valida ed adattabile per tutti. Nella seconda email si deve sempre far riferimento a qualcosa che ci siamo detti con l’interlocutore nelle precedenti comunicazioni.

A questi due punti FONDAMENTALI si aggiungono:

  • una buona forma nel linguaggio, con utilizzo di termini specifici del settore di lavoro,
  • buona capacità di sintesi,
  • buona struttura grafica (carattere testo, eventuali immagini e/o allegati).

In conclusione, il servizio di email marketing è un divenire. Non è possibile creare dei testi specifici, soprattutto per più comunicazioni.

Non è possibile impostare uno schema preciso di una seconda email se non si conoscono gli sviluppi della prima e delle comunicazioni telefoniche.

Per chi volesse un affiancamento in questo “divenire”:

info@sarapambianco.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *